Grandi edifici in legno

Edificio in legno e paglia a Pisa – Montopoli Val d’Arno

Riqualificazione di un edificio in legno e paglia di riso nel comune di Montopoli in Val d’Arno, in provincia di Pisa, su progetto dell'architetto Tiziana Monterisi.

EDIFICIO IN PAGLIA A PISA

Il progetto in bioedilizia è stato elaborato dall’architetto Tiziana Monterisi, esperta in bioarchitettura con materiali naturali e da anni impegnata nella progettazione sostenibile.

L’intervento comprende la costruzione di un ampliamento in legno e paglia di un edificio ad ospitare un centro estetico, con ristrutturazione e riqualificazione della parte esistente e la realizzazione di un corpo di collegamento tra le due strutture.

Il nuovo ampliamento in legno e paglia si sviluppa su una superficie di circa 150 metri quadrati distribuiti su un unico piano; consiste in una struttura sopraelevata, poggiata su setti e pilastri, per vincoli imposti per la vicinanza di un fiume. L'edificio presenta copertura piana con tetto giardino con verde. Internamente, i soffitti della nuova struttura in legno e paglia sono realizzati con pannelli di argilla, che regolano l’umidità interna in modo naturale contribuendo a garantire all’interno dell’edificio un elevato livello di comfort abitativo.

Esternamente, tutto l’edificio in legno e paglia è corredato da una struttura metallica che consente la crescita di verde rampicante, come una sorta di pelle che respira: d’estate le piante fungeranno da ombreggiante naturale mentre d’inverno, cadute le foglie, lasceranno che l’edificio si scaldi con i raggi solari.

Il corpo di collegamento tra vecchio edificio in muratura e nuovo ampliamento in legno e paglia è rappresentato da una torre di tre piani di scale e corpo ascensore con grandi vetrate: dal piano terra si potrà accedere al corpo esistente, dal piano primo al corpo esistente e all’ampliamento in legno e paglia, dal piano terzo al giardino sul terrazzo della nuova costruzione. Questa struttura in legno di collegamento corrisponde ad una grande serra solare che contribuirà al riscaldamento dell’edificio in modo naturale, poiché è dotata di grandi vetrate, realizzate con serramenti in legno a triplo vetro ed alta prestazione energetica.

In un angolo della serra solare c’è una parete verde che, al pari dei pannelli in argilla utilizzati come soffitto dell’ampliamento in legno e paglia, contribuirà a regolare l’umidità interna in modo naturale.

Novellocase si occuperà della realizzazione della struttura al grezzo mentre, in accordo con i committenti e i progettisti, per l’impiantistica e le finiture si è optato per il coinvolgimento di aziende del territorio.

Grazie alla ristrutturazione e alla progettazione sostenibile, l’intero edificio riqualificato ed ampliato è ad energia quasi zero nZEB (Near Zero Energy Building).

Il riscaldamento e la temperatura interna saranno garantiti attraverso l’uso di un impianto di ventilazione meccanica, che recupererà il calore proveniente dalla serra solare provvedendo a distribuirlo in tutte le porzioni dell’edificio garantendo efficienza e risparmio energetico.

La vecchia struttura in muratura è riqualificata mediante la realizzazione di un cappotto realizzato in balle di paglia.

(clicca qui per scoprire un altro progetto realizzato con la stessa filosofia: ristrutturazione di una Casa a Torino - Sciolze).

Contattaci

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori info su: Informativa Cookie.

Chiudi avviso